Calcolo del Rating, Analisi della Centrale Rischi
e modelli di finanza aziendale online

Da gennaio 2022 sarà disponibile il nuovo modello di calcolo del rating ESG
per l'analisi aziendale dei fattori Environmental (Ambientale), Social (Sociale) e di Governance.



Il nostro lavoro è iniziato con la pubblicazione dei modelli di calcolo del rating e di analisi di bilancio. I consensi ricevuti ci hanno consentito di ampliare il perimetro delle competenze impegnate, con la partecipazione al progetto di nuovi analisti finanziari. Ai modelli di valutazione del merito creditizio abbiamo aggiunto i modelli di controllo e pianificazione finanziaria. Oggi AreaRating.com può presentare un ampio insieme di strumenti utili alla gestione attiva della finanza aziendale e conformi all'attuale contesto normativo e regolamentare, che prevede l'adozione di sistemi di allerta precoce e di valutazione dei flussi finanziari prospettici al servizio del debito, in termini di adeguatezza e sostenibilità.

Tutti i modelli consentono di lavorare in autonomia, indipendentemente dal livello di specifica competenza professionale. I modelli sono utilizzabili direttamente online, tramite i link presenti nel sito, senza necessità di effettuare il download di applicazioni e con possibilità di accesso da qualsiasi dispositivo, esclusi gli smartphone. Per facilitare le attività e aumentare la velocità di impiego è disponibile la funzione di caricamento dei dati di bilancio con file xbrl, che consente di ottenere i risultati di molti modelli in pochi secondi.

I visitatori che intendono memorizzare i dati di input dei modelli (bilanci, flussi della Centrale dei Rischi, dati qualitativi), possono creare un account e accedere alle utility di registrazione, visualizzazione e modifica dei dati inseriti. Nella sezione account è inoltre possibile archiviare i risultati delle elaborazioni che richiedono calcoli iterativi (bilancio previsionale, budget di tesoreria e valutazione d'azienda UEC e DCF) e completare le attività anche in sessioni di lavoro diverse. La creazione degli account è libera e non richiede registrazione o invio di email.


ancora per poco puoi effettuare gratuitamente e senza registrazione

IL CALCOLO DEL RATING

con il modello VB-rating, un modello di rating aggiornato, robusto e affidabile, basato sulla valutazione dei bilanci delle imprese italiane secondo le migliori pratiche in uso nel sistema bancario italiano e testato su un'ampia serie di dati comportamentali. ESEMPIO

L'ANALISI DELLA
CENTRALE DEI RISCHI

con il modello VB-CeRi, che comprende: la valutazione di sintesi della struttura degli affidamenti e degli utilizzi bancari, l'elaborazione dei grafici e il calcolo dello score andamentale; lo score andamentale può essere utilizzato per integrare lo score quantitativo calcolato dal modello VB-rating, con eventuale modifica della classe di rating attribuita. ESEMPIO

L'ANALISI QUALITATIVA
AZIENDALE

con il modello VB-quality, per il calcolo dello score qualitativo secondo un approccio forward looking, basato sull'analisi dei cambiamenti attesi dei fattori rilevanti, aziendali o di contesto, inclusi i fattori ambientali e del cambiamento climatico la cui valutazione è esplicitamente prevista dalle nuove Linee guida dell'EBA in tema di concessione e monitoraggio del credito; lo score qualitativo può essere utilizzato per integrare lo score quantitativo calcolato dal modello VB-rating, con eventuale modifica della classe di rating attribuita. ESEMPIO

IL CALCOLO DEL RATING
FONDO DI GARANZIA PMI

con il nuovo modello di rating, adottato per la valutazione di ammissibilità delle imprese in contabilità ordinaria agli interventi del Fondo di Garanzia per le PMI. ESEMPIO

IL CALCOLO DEGLI
INDICI SETTORIALI
DI ALLERTA CRISI

secondo i criteri individuati dal CNDCEC nel documento del 20 ottobre 2019, elaborato in esecuzione del mandato legislativo ex art. 13 del Dlgs n. 14/2019 "Codice della crisi di impresa e dell'insolvenza". ESEMPIO

L'ANALISI DI BILANCIO

con un modello di analisi che comprende: la riclassificazione del bilancio, l'elaborazione dei grafici e il calcolo degli indici e dei margini rilevanti; per ogni indice di bilancio calcolato viene presentato un indicatore di confronto con il dato medio delle PMI appartenenti allo stesso settore economico di attività (bilanci esercizio 2019). ESEMPIO

LO SVILUPPO DEL
BILANCIO PREVISIONALE

con un modello di proiezione a cinque anni, utile per stimare le variazioni future dei dati di bilancio conseguenti ad attività di investimento e di finanziamento, variazioni delle rotazioni, dell'incidenza dei fattori produttivi sul fatturato, dei tassi di interesse, ecc... ESEMPIO

L'ELABORAZIONE DEL
BUDGET DI TESORERIA

con un modello di calcolo che, partendo dal bilancio d'esercizio o da una situazione di periodo, consente di pianificare i flussi finanziari aziendali a sei mesi e verificare, come richiesto dal nuovo "Codice della crisi di impresa e dell'insolvenza", che gli stessi siano in grado di garantire la sostenibilità del debito. Il modello comprende il calcolo dell'indice DSCR (Debt Service Coverage Ratio) secondo il primo approccio proposto dal CNDCEC nel documento del 20 ottobre 2019. ESEMPIO

LA VALUTAZIONE
D'AZIENDA - UEC

effettuata con il con il metodo misto patrimoniale reddituale (UEC), utilizzato per la valutazione di aziende mature che presentano dati di bilancio tendenzialmente stabili. Il modello consente di effettuare la valutazione sia con la quantificazione dell'avviamento in senso ampio, sia con la stima autonoma delle immobilizzazioni immateriali. ESEMPIO

LA VALUTAZIONE
D'AZIENDA - DCF

effettuata con il con il metodo Discounted Cash Folw (DCF), il più diffuso nella pratica professionale, nazionale ed internazionale, per la valutazione delle aziende industriali e commerciali. Il modello consente di scegliere fra diverse metodologie di calcolo (due o tre stadi con diverse ipotesi sviluppo) e comprende l'analisi di sensitività del valore alle variazioni dei drivers principali. ESEMPIO
 

I modelli che utilizzano dati di bilancio hanno un format di input conforme agli schemi di bilancio introdotti dal D.Lgs. 139/2015 e sono sviluppati per imprese con ciclo produttivo non superiore a dodici mesi.

Il software è ottimizzato per la navigazione con Google Chrome o Microsoft Edge; utilizzando un browser diverso, ad esempio Mozilla Firefox, i grafici presenti nei risultati di alcuni modelli potrebbero non essere visualizzati correttamente.

Limitazioni: l'utilizzo dei modelli di calcolo del rating, di analisi della centrale dei rischi e di analisi qualitativa aziendale possono essere utilizzati al massimo 10 volte al mese per singolo visitatore. L'utilizzo di tutti gli altri modelli non è soggetto a limitazioni.


.